Il perchè di questo blog

Save Hermann Hesse.com nasce dall’iniziativa di un gruppo di residenti nel Comune di Collina d’Oro, intenzionati a reagire in ogni modo al progetto edilizio che intende distruggere la memoria, la storia, la cultura e la natura che per molti il parco della Ca’ Rossa di Hermann Hesse rappresenta.

Vogliamo sensibilizzare i nostri concittadini e tutti coloro che possano sentire un legame con il grande scrittore e perchè no, con il rispetto della natura e di un luogo bellissimo!!

Fai sentire la tua voce… ci basta una tua firma, un tuo commento…

Grazie!

Annunci

15 risposte a Il perchè di questo blog

  1. stefano baragiola ha detto:

    la vostra voce si fa sentire, sarebbe importante riunire le forze, cerco un contatto diretto mercoledì 13 aprile in mattinata dalle 10.30 quando sarò a Montagnola.

  2. Tiziano Fontana ha detto:

    Le opere di Hermann Hesse sono patrimonio dell’umanità e dovrebbero essere patrimonio dell’umanità anche i luoghi che l’hanno ispirato, quindi evidentemente la Casa Rossa e il suo giardino-parco.
    Possibile che non ci sia un mecenate (Fondazione o persona giuridica o persona fisica) che ami Hermann Hesse e voglia acquistare questo luogo così carico di valore?
    Hesse ha difeso per tutta la sua vita l’essere umano considerato nella sua unicità, contro l’oppressione, i poteri forti, i fanatismi, l’omologazione; anche certi luoghi sono unici e devono essere difesi dalla speculazione.
    A Mendrisio stiamo cercando di difendere la parte alta del Parco di Villa Argentina dalla speculazione e intrallazzi di vari politici e promotori immobiliari: speriamo di riuscirci!
    Bravi!
    Tiziano Fontana

  3. Urs Glaser, Parigi, Francia ha detto:

    Cosa resta di un Paese senza storia e cultura ?
    Architetti e speculatori, pensate un pò alle generazioni future !

  4. micaela bonetti ha detto:

    gli architetti sono stati il vanto del ticino come ne sono la vergogna oggi !

    • Michela Mina ha detto:

      Senza voler polemizzare, non tutti gli architetti operanti sul territorio, grazie al cielo, sono “la vergogna” del Ticino: vi sono anche quelli (non pochi) che hanno sensibilità per le preesistenze, per i valori storico-ambientali e che si impegnano per conservarli, pur non facendo i nostalgici. Come sempre dunque vale il consiglio a non fare di ogni erba un fascio, altrimenti si stravolgono le opinioni in modo inopportuno!
      Resta il fatto assodato che anche all’interno della categoria (nella quale non si dovrebbero in effetti annoverare speculatori e palazzinari, ma questa è un’altra storia) vi sono numerosi professionisti – che fanno onore a questo nome – che non “speculano” e che piuttosto si battono per un equo utilizzo del (poco) territorio rimanente senza stravolgerne le peculiarità, intervenendo con sensibilità e tuttavia con originalità. Basta saperli riconoscere, favorendone l’operato, tra la massa (ahimè troppo grande per il piccolo Ticino) di tutti coloro che si fanno chiamare “architetti”.

  5. Tiziano Fontana ha detto:

    bisogna inviare migliaia di opposizioni al Municipio di Collina d’Oro incapace di preservare i luoghi di Hesse e che hanno ispirato le sue opere!

  6. savehermannhesse ha detto:

    Per l’opposizione alla licenza edilizia il termine di presentazione al Municipio scade Lunedì 23 Aprile 2012, data entro cui deve essere spedita.

  7. stefano baragiola ha detto:

    Dal sito del municipio: “La Collina d’Oro, favorita dalla splendida posizione geografica fra il golfo di Lugano e quello di Agno, sta all’edilizia come il Louvre a un dipinto di valore. Ne è un contenitore di richiamo, che attira interessati e amanti dei bei luoghi, alla ricerca di possibilità abitative o di opere architettoniche di valore o di idilliaci paesaggi, per una soddisfazione dei propri interessi culturali.

    Grazie ad un oculata e lungimirante politica di pianificazione del territorio atta a favorire l’abitazione poco intensiva, tutto il territorio del Comune di Collina d’Oro si caratterizza per un tipo di edilizia residenziale, con grandi vantaggi per gli abitanti che possono godere degli spazi e della tranquillità tipica di questi insediamenti…” E allora?

  8. Urs Glaser, Parigi ha detto:

    Collina d’Oro ! Un eufemismo ?

  9. gianna parola ha detto:

    Ho firmato e inviato la petizione. Ma che riscontri legali può avere? Inoltre chi attesta di averla ricevuta? Potrebberlo anche cestinarla e nessuno sa niente…

    • savehermannhesse ha detto:

      La petizione purtroppo non ha valore vincolante in alcun modo.
      E’ però l’unico strumento in possesso dei cittadini per esprimere il proprio dissenso e per richiedere la modifica al piano regolatore. Il Comune dovrebbe essere obbligato a dare risposta motivata al contenuto della petizione.
      Sarà cura del Comitato raccogliere e depositare in via ufficiale presso il Municipio le firme ottenute.
      Chiaramente, più la mobilitazione è grande, più importanza assume la richiesta.

    • Carrieann ha detto:

      So true. Honesty and everything rezgoniced.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...